Festa di musica, immagini e colori per la Opening Ceremony

Taglio del nastro per i Campionati Europei di Atletica Leggera, che hanno preso il via oggi a Roma. Nel corso della cerimonia inaugurale nella Medal Plaza al Foro Italico, il Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi, ha battezzato l’apertura della competizione, precedendo l’avvio della prima finale in programma, la marcia 20 km femminile. Sul palco si sono susseguiti gli interventi di saluto istituzionale da parte del Sindaco di Roma Capitale Roberto Gualtieri, del Presidente della Fondazione EuroRoma 2024 e della Federazione Italiana di Atletica Leggera Stefano Mei e del Presidente della Federazione Europea di Atletica Leggera Dobromir Karamarinov

La cerimonia è stata scandita da performance artistiche, video installazioni e inserti musicali. “La Grande Bellezza” di Ezio Bosso e la performance di 18 statue umane hanno animato Via del Foro Italico e la Medal Plaza, prendendo poi letteralmente vita grazie alle emozioni suscitate dalle immagini della Città Eterna e dalla passione per lo Sport e l’Atletica, esposte sul ledwall.

La sfilata delle bandiere digitali con musiche dei più famosi compositori italiani di musica da film e premi Oscar, come Nino Rota, Ennio Moricone e Nicola Piovani, hanno accompagnato solennemente 10 danzatori sul palco. È stato, infine, il brano dei Maneskin “Honey”, con 8 danzatori, ad aprire i Campionati, contagiando di energia la Medal Plaza, mentre venivano proiettate le immagini degli edifici contemporanei più importanti della città. Roma oggi è Capitale dello sport, con gli occhi al presente e lo sguardo entusiasta rivolto verso il futuro.

La Fontana della Sfera riprende vita al Foro Italico

La luce di Roma, il candore dei marmi e la poesia in movimento dell’acqua. La Fontana della Sfera ha ripreso a funzionare stamattina, in occasione dell’apertura dei Campionati Europei di Atletica Leggera Roma 2024, dopo un importante intervento di riqualificazione e rinnovamento. Un simbolo storico del Foro Italico torna così al suo antico splendore.

Il monumento, che esalta il rapporto tra classicità e modernità, si presenta come una grande sfera di marmo, apparentemente sospesa sugli zampilli di una vasca d’acqua. Costruita nel 1934, la fontana fu progettata per consentire agli atleti dell’epoca di rinfrescarsi nelle calde giornate estive.

Oggi è l’epicentro della Medal Plaza, dove nel pomeriggio, a partire dalle 18, si terrà la Opening Ceremony degli Europei e a seguire le premiazioni dei campioni. Una piazza iconica per gli sportivi e per i frequentatori del Parco del Foro Italico, un luogo unico al mondo in cui sport, arte, storia, cultura e natura si mescolano fino a confondersi.

Tutto pronto per gli Europei di Roma. Palmisano, Tamberi e Jacobs caricano gli azzurri

Al Foro Italico è tutto pronto per scrivere un’altra pagina di storia dello sport. Domani iniziano i Campionati Europei di Atletica Leggera Roma 2024, ospitati per la terza volta in assoluto in Italia, cinquanta anni dopo l’ultima edizione organizzata nella Capitale nel 1974, e presentati ufficialmente oggi dalla dalla Federazione Europea di Atletica Leggera (European Athletics) nel Salone d’Onore del CONI, davanti a circa duecento operatori della stampa italiana e internazionale.

Da domani fino al 12 giugno lo Stadio Olimpico, con una nuova pista d’atletica allestita in vista della manifestazione, il Parco del Foro Italico, con il meraviglioso Stadio dei Marmi tornato al suo antico splendore, e i luoghi più suggestivi di Roma faranno da cornice a sei giorni consecutivi di sfide ad alto contenuto tecnico e spettacolare. 

A Roma oltre 1600 atleti appartenenti a 48 federazioni europee si contenderanno le 147 medaglie che verranno assegnate in 24 diverse specialità. La competizione è articolata in 11 sessioni complessive, 5 al mattino e 6 serali, per 6 giorni consecutivi di gare. 

Un grande evento internazionale a cui prenderanno parte circa 8.300 persone accreditate, di cui 2.700 rappresentanti dei 48 Team, 168 giudici, quasi 1.000 volontari e 700 operatori dei media. La copertura radio-televisiva dell’evento sarà garantita in tutto il mondo da 41 broadcaster italiani e internazionali.

I Campionati Europei di Atletica Leggera coinvolgeranno attivamente anche gli amatori e i runner, che domenica 9 giugno potranno partecipare alla gara competitiva e non competitiva “Roma 10K”, con partenza e arrivo ai Fori Imperiali, nello stesso suggestivo punto della città da cui inizierà nella stessa mattinata la mezza maratona maschile e femminile che terminerà invece all’interno dello Stadio Olimpico.

Domani dalle 9.35 il via alle gare con la prima sessione di qualificazioni, alle 18 è in programma la Open Ceremony nella Piazza della Fontana della Sfera al Foro Italico, che durante i sei giorni della manifestazione si trasformerà nella Medal Plaza e sarà accessibile a tutti. A seguire, dopo la cerimonia inaugurale, la prima finale in programma: la marcia 20km femminile, con un percorso disegnato sui viali del Foro Italico, attorno alla Medal Plaza e allo Stadio dei Marmi, con arrivo all’interno dello Stadio Olimpico.

Nel primo giorno di gare si celebrerà lo “School Day”: gli studenti delle scuole di tutta Italia e i loro accompagnatori (parenti o insegnanti) potranno accedere allo stadio, in Curva Sud, Curva Nord e Distinti Sud, pagando il prezzo simbolico di 1 euro. Biglietti e abbonamenti da tre e sei giornate di gara restano in vendita sul sito roma2024.vivaticket.it, con prezzi ridotti del 40% grazie alla promozione “Last Call”.

I Campionati Europei di Atletica Leggera sono organizzati dalla Fondazione EuroRoma 2024 (partecipata da Dipartimento Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Regione Lazio, Roma Capitale, CONI, Sport e Salute, FIDAL) e dalla European Athletics

Alla presentazione del grande evento internazionale nel Salone d’Onore hanno preso parte il presidente della European Athletics Dobromir Karamarinov, il presidente della FIDAL e della Fondazione EuroRoma 2024 Stefano Mei, i campioni olimpici azzurri Antonella Palmisano (marcia), Marcell Jacobs (100 metri e staffetta 4×100) e Gianmarco Tamberi (salto in alto), la campionessa del mondo olandese dei 400 metri ostacoli Femke Bol, la campionessa olimpica tedesca del salto in lungo Malaika Mihambo e la campionessa del mondo britannica dell’epthatlon Katarina Johnson-Thompson

“Sono sicuro che avremo uno splendido evento. Tutte le stelle europee sono qui, in particolare quelle italiane. Probabilmente adesso la squadra dell’Italia è la migliore in Europa e potrà gareggiare di fronte al pubblico di casa. Sta per cominciare un’edizione “game changer” perché per la prima volta sono previsti bonus legati alle prestazioni degli atleti, per convincere i big a essere presenti in questo meraviglioso stadio. Credo davvero che saranno i migliori campionati di sempre nell’anno olimpico” ha dichiarato Dobromir Karamarinov.

“Gli Europei tornano a Roma dopo 50 anni in uno Stadio Olimpico più bello e con lo Stadio dei Marmi rinnovato. Siamo tutti molto eccitati. Questa manifestazione è a livello di un Olimpiade e il meglio dell’Europa è qui a Roma in questi giorni. Gli atleti sono il nostro patrimonio, seguendo le loro orme stanno crescendo tanti giovani” ha aggiunto Stefano Mei.

“Giochiamo in casa, ci presentiamo come una squadra forte e lo dimostrano i risultati. Ci saranno molte energie positive. Noi marciatori avremo l’arrivo allo Stadio Olimpico, dove 50 anni fa un altro pugliese, Pietro Mennea, vinse l’oro: voglio caricarmi di quell’energia” ha detto Antonella Palmisano.

“Per me è importante competere a casa. Roma è la mia città perché è qui che ho iniziato a credere nella mia medaglia e qui ho costruito l’oro olimpico. Voglio restituire a Roma qualcosa per ringraziarla.  Non mi voglio sbilanciare troppo, ma l’obiettivo è correre sotto i 10 secondi” ha detto Marcell Jacobs.

“A Roma torno a competere dopo molto tempo per la prima volta. Sarà una sfida e a me le sfide piacciono – ha aggiunto il capitano azzurro Gianmarco Tamberi – Sono pronto e mi aspetto che l’Italia finisca in alto nel medagliere. Non ci accontentiamo, vogliamo tante vittorie” .

“Ieri ho provato la pista: le sensazioni sono state ottime, non vedo l’ora di gareggiare. Stavolta il mio programma sarà un po’ meno denso, ma esordirò già venerdì nella finale diretta della 4×400 mista. Sarà un Europeo molto eccitante” le parole di Femke Bol.

“Sono in buona forma, anche mentale – il pensiero della tedesca Malaika Mihambo – e la pressione ci aiuta a gareggiare meglio, è importante focalizzarsi sempre su se stessi e sulla propria prestazione».

“La forma è buona, per me è la prima volta in gara a Roma, l’Olimpico è uno stadio incredibile, maestoso” ha detto Katarina Johnson-Thompson.

Credit foto Masi\GMT

Due giorni al via di Roma 2024, Marcell Jacobs è pronto: “Sarà un evento incredibile”

“Vivere l’Europeo in casa sarà un qualcosa di incredibile. L’Italia sta facendo grandissime cose, ora abbiamo bisogno del sostegno del pubblico di Roma: vi aspetto tutti allo Stadio Olimpico!”. Marcell Jacobs è carico, determinato e fiducioso: l’obiettivo è confermare l’oro di Monaco di Baviera nei 100 metri. I Campionati Europei di Atletica Leggera Roma 2024 iniziano tra due giorni (7-12 giugno, biglietti disponibili qui) e sabato può essere la notte del campione olimpico, da condividere con tanti altri azzurri che vogliono sognare in grande.

Dopo tre gare di riscaldamento a Oslo è arrivato un incoraggiante 10.03. Come arrivi agli Europei?

“Penso che tutto faccia parte di un percorso, quest’anno sono due gli appuntamenti importanti, ci sono gli Europei, ci sono le Olimpiadi, quindi era quasi inutile iniziare la stagione correndo già al 100% perché poi diventa difficile mantenerlo per tutta l’estate, quindi in realtà quest’ultima gara mi ha dato tanta fiducia, so che si può migliore ancora tanto, quindi arrivo agli Europei, super carico, super motivato”.

Gli Europei in casa, un’occasione unica, cosa ti aspetti da Roma 2024 e dal pubblico di casa?

“Un aspetto veramente importante per noi atleti è poter gareggiare con il pubblico di casa, con il pubblico che ti sostiene, è sempre un vantaggio.  Dall’altra parte ci sarà anche un po’ di tensione, perché comunque sai che appunto stai davanti al tuo pubblico, io comunque ci arrivo da campione europeo in carica, da campione olimpico in carica, in casa, quindi tutti si aspettano grandi cose da me e quello magari ti mette un po’ più di pressione; però dall’altra parte con l’energia del pubblico, con l’energia che ci sarà con le nostre gare, ti trasmetterà quell’energia che ti serve per sciogliere la pressione e poter correre, saltare o lanciare libero da tutte le preoccupazioni. L’atletica, in questo momento, è un movimento che sta andando veramente benissimo, si stanno raggiungendo grandissimi risultati, quindi sono sicuro che sarà un grandissimo Europeo e che tutte le persone che assisteranno a queste gare avranno la possibilità di vedere una grande Italia, di cantare l’inno un sacco di volte e quindi non vedo l’ora”.

Come te la sei immaginata la tua gara nello stadio di casa?

“Sono un sognatore ad occhi aperti, quindi ho già visualizzato questa gara già tante volte, mi aspetto uno stadio pieno di gente, tifo, persone che ci supportano e poi di correre veloce, tanto veloce e di arrivare prima di tutti gli altri e poi godermi quello che potrà essere lo spettacolo dopo”.Se fossi uno spettatore, quale gara non ti perderesti?”Non mi perderei le gare di velocità, tutte, 100 metri, 200. Non mi perderei soprattutto il salto in lungo”.

Ti aspetti un Olimpico tutto esaurito per le gare degli azzurri?

“Io vi mando un grandissimo invito per venire a sostenerci, non solo durante la mia gara o durante la staffetta ma in tutte le gare che ci saranno in questi giorni. L’Italia sta facendo grandissime cose, noi abbiamo bisogno di voi, abbiamo bisogno del vostro supporto, del vostro tifo. Ci aspettiamo che lo stadio sarà pieno di gente per poterci supportare, per poterci motivare e caricare ancora di più, quindi vi aspettiamo”.

Lo Stadio Olimpico si colora per gli Europei di Atletica. Le prime star a Roma

Lo Stadio Olimpico come non lo avete mai visto. A quattro giorni dal via dei Campionati Europei di Atletica Leggera Roma 2024, al Foro Italico si respira già l’atmosfera del grande evento in programma da venerdì 7 a mercoledì 12 giugno. Lo stadio è stato allestito seguendo l’indistinguibile tema di Roma 2024, i suoi colori, le sue forme e le foto di alcuni dei grandi campioni che si sfideranno per sei giorni consecutivi.

Una manifestazione attesa da 50 anni che vedrà impegnati in 24 diverse specialità oltre 1600 atleti in rappresentanza di 48 federazioni europee. 

Proprio oggi la Capitale accoglie le prime superstar pronte a esibirsi all’Olimpico: atteso in serata l’arrivo della campionessa del mondo dei 400 metri ostacoli Femke Bol (Olanda) e della regina europea del salto in alto Yaroslava Mahuchikh (Ucraina).

All’Olimpico è pronta da tempo la nuova pista di atletica realizzata da Sport e Salute in vista dei Campionati Europei, che inizieranno ufficialmente venerdì mattina a partire dalle 9.35 con la prima sessione di qualificazioni. Alle 18 è in programma la cerimonia di apertura nella Medal Plaza allestita nella Piazza della Fontana della Sfera, aperta gratuitamente a tutti e pronta ad accogliere dalle 18.35 il passaggio delle atlete impegnate nella prima finale degli Europei, la marcia 20km femminile, su un percorso disegnato all’interno del Foro Italico, con arrivo all’interno dello stadio.

Prima di raccogliere gli applausi del pubblico presente sugli spalti dell’Olimpico, dove l’ingresso sarà consentito solo ai possessori dei biglietti e degli abbonamenti, le marciatrici faranno 19 giri attorno alla Medal Plaza e allo Stadio dei Marmi, anch’esso totalmente restaurato e dotato di una nuova pista di atletica. Durante gli Europei gli atleti, circondati dalle magnifiche statue in marmo, utilizzeranno l’impianto come come warm-up area principale dell’evento.

Il 7 giugno si celebrerà anche lo “School Day“: gli studenti delle scuole di tutta Italia e i loro accompagnatori (parenti o insegnanti) potranno entrare in Curva Sud, Curva Nord e Distinti Sud pagando il prezzo simbolico di 1 euro. Prosegue anche la promozione “Last Call”: tutti i biglietti e gli abbonamenti per Roma 2024 sono in vendita a un prezzo scontato del 40%.

Future Leaders Forum: tracciando il cammino del futuro

Dall’8 al 12 giugno 2024 Roma sarà il palcoscenico della IX edizione del Future Leaders Forum, precedentemente noto come Young Leaders Forum, il cui nome riflette l’ispirazione per il tema di quest’anno: “Diventa il leader di domani”.

L’evento, organizzato dalla Federazione Europea di Atletica Leggera (European Athletics) con il supporto del Comitato Organizzatore Locale dei Campionati Europei di Atletica Leggera Roma 2024 e con Deloitte come partner sostenitore, proseguirà sulla scia delle edizioni di successo tenutesi in concomitanza con i precedenti Campionati Europei di Atletica Leggera. Il Future Leaders Forum di Roma sarà una tappa particolarmente significativa, grazie all’importanza crescente attribuita alla formazione di giovani talenti nel panorama sportivo europeo.

«Ringraziamo Deloitte per il loro generoso supporto all’edizione di quest’anno del Future Leaders Forum. Il successo del nostro sport a tutti i livelli dipende dalla sua rilevanza e dall’impegno con i giovani. È importante che l’attuale generazione di leader e la futura generazione di leader abbiano opportunità come questa per imparare gli uni dagli altri. Le generazioni attuali hanno conoscenze ed esperienze preziose, ma dobbiamo anche essere aperti all’innovazione e alle idee delle nuove voci emergenti nel nostro sport in un mondo in continua evoluzione» ha dichiarato Dobromir Karamarinov, presidente della European Athletics.

«La leadership nell’atletica è una continua staffetta. Come leader dobbiamo correre il nostro tratto nel miglior modo possibile, ma anche garantire che il testimone venga passato in sicurezza ai futuri leader in modo che abbiano le migliori possibilità di successo. Attendiamo con impazienza un Future Leaders Forum di successo a Roma 2024» ha aggiunto.

Giovani promettenti, di età compresa tra i 20 e i 30 anni e provenienti da diverse federazioni europee, si riuniranno al Parco del Foro Italico di Roma per partecipare a cinque giorni intensivi di attività formative e di networking. L’obiettivo principale del Future Leaders Forum è fornire a questi giovani le competenze necessarie per diventare i leader di domani, capaci di guidare e innovare il mondo dell’atletica leggera.

Il programma del Forum si distingue per la qualità e la varietà delle sue attività: workshop interattivi, sessioni di mentoring, discussioni in tavole rotonde e presentazioni da parte di figure di spicco nel mondo dell’atletica leggera e della gestione sportiva. Il gruppo di esperti rappresenta una straordinaria fusione di conoscenze ed esperienze provenienti da vari ambiti dell’atletica e non solo. Ciascun relatore è un leader nel proprio settore, pronto a condividere intuizioni, esperienze e visioni per il futuro dell’atletica leggera.

Questi momenti formativi non solo arricchiranno le competenze tecniche e manageriali dei partecipanti ma promuoveranno anche lo scambio di idee, la creazione di reti professionali durature e l’esplorazione di soluzioni innovative per le sfide che il mondo dell’atletica affronta. Le sessioni saranno incentrate sullo sviluppo delle competenze di leadership, sull’identificazione delle proprie potenzialità e sulla valorizzazione delle passioni personali al servizio delle rispettive federazioni.

L’impegno nel formare i futuri leaders è visto come un investimento strategico per l’atletica: ogni partecipante ritornerà nella sede della propria federazione con una visione arricchita e nuove competenze, pronto a contribuire in modo significativo alla crescita e al successo dello sport. La formazione ricevuta al Future Leaders Forum mira a trasformare i partecipanti in ambasciatori capaci di diffondere le conoscenze acquisite e ispirare nuove generazioni di atleti e dirigenti.

Il Future Leaders Forum non è solo un evento ma rappresenta un passo fondamentale verso un futuro più luminoso e dinamico per l’atletica leggera europea. Questa iniziativa riflette la volontà della European Athletics di investire nella crescita personale e professionale dei giovani, assicurando che il settore sportivo possa continuare a prosperare grazie alla presenza di leaders qualificati e motivati.

Inoltre, il Forum si inserisce in un contesto più ampio di eventi e iniziative che puntano a rendere l’atletica uno sport sempre più inclusivo, innovativo e capace di attrarre nuove generazioni di appassionati. La scelta di Roma come sede dell’evento sottolinea l’importanza storica e culturale della città, offrendo ai partecipanti un ambiente stimolante e ricco di ispirazione.

Il Future Leaders Forum rappresenta quindi un’opportunità unica per i giovani talenti di affermarsi come i futuri pilastri dell’atletica leggera, in un percorso di crescita personale e professionale che contribuirà a definire il futuro dello sport in Europa e oltre.

Continua la promozione Last Call: 40% di sconto su tutti i biglietti e gli abbonamenti

A una settimana dal via dei Campionati Europei di Atletica Leggera Roma 2024, in programma dal 7 al 12 giugno, a grande richiesta continua la promozione speciale “Last Call”. Collegandosi qui è possibile acquistare i biglietti e gli abbonamenti per tutti i settori dello Stadio Olimpico con un prezzo scontato del 40%.

Inoltre, nella giornata inaugurale del 7 giugno si celebrerà lo ‘School Day’ e gli studenti di tutte le scuole italiane potranno acquistare al prezzo simbolico di 1 euro i biglietti per la sessione mattutina e serale. La promozione è valida anche per gli accompagnatori (parenti o insegnanti) ed è attiva per i settori Curva Sud, Curva Nord e Distinti Sud.

Il programma degli Europei di Atletica prevede 6 giorni consecutivi di gare e 11 sessioni complessive, 5 al mattino e 6 serali. Saranno 1559 gli atleti in rappresentanza di 48 Paesi europei a sfidarsi in 24 diverse specialità e a contendersi le 147 medaglie complessive messe in palio nelle 47 finali della competizione.

Nella serata del 7 giugno, dopo la cerimonia inaugurale che si terrà nella Medal Plaza del Foro Italico, con ingresso libero per tutti, verranno assegnate le prime medaglie. Nella marcia 20km femminile la campionessa Antonella Palmisano è attesa tra le favorite su un percorso disegnato all’interno del Parco del Foro Italico, che transiterà per lo Stadio dei Marmi e culminerà dentro lo Stadio Olimpico, dove l’accesso sarà consentito solo ai possessori dei biglietti. Nella stessa sessione di gare gli specialisti della velocità si confronteranno nelle batterie dei 100 metri maschili. La finale è in programma l’8 giugno e il campione olimpico ed europeo in carica Marcell Jacobs vuole confermarsi davanti al pubblico di casa. Il brivido dei 100 metri e non solo, la seconda serata di gare potrebbe essere arricchita da tanti protagonisti azzurri: Francesco Fortunato nella marcia 20km maschile, Leonardo Fabbri e Zane Weir nel getto del peso maschile, i giovani romani Mattia Furlani nel salto in lungo e Lorenzo Simonelli nei 110 metri ostacoliDaisy Osakue nel lancio del disco. 

La mattina di domenica 9 giugno partirà la mezza maratona maschile e femminile, con un percorso che toccherà alcuni dei luoghi più iconici della città e terminerà all’interno dello Stadio Olimpico: Yeman Crippa e Sofiia Yaremchuk hanno segnato sulle rispettive agende questo appuntamento con la storia, nel quale verranno assegnate anche le medaglie a squadre. 

Nella stessa mattinata un altro campione olimpico azzurro, Gianmarco Tamberi, esordirà nelle qualificazioni del salto in alto, con la finale programmata l’11 giugno, mentre la sera si correranno le semifinali e la finale dei 100 metri femminili: Zaynab Dosso, la donna più veloce d’Italia, vuole stupire. 

Filippo Tortu avrà invece l’occasione di inseguire un’altra medaglia europea nei 200 metri: la finale è in calendario il 10 giugno, serata nella quale Sara Fantini potrebbe tentare l’assalto a una medaglia nel lancio del martello femminile. Il giorno dopo, oltre al salto in alto, altri due azzurri (Alessandro Sibilio e Ayomide Folorunso) avranno l’opportunità di mettersi in luce nei 400 metri ostacoli maschili e femminili, dove sarà in gara anche la campionessa mondiale olandese Femke Bol. 

Gran chiusura il 12 giugno con il salto con l’asta maschile e il salto in lungo femminile, dove sono attesi la superstar svedese Armand Duplantis e l’azzurra Larissa Iapichino, e lo spettacolo delle staffette 4×100 e 4×400 maschili e femminili, in cui le quattro squadre italiane, dopo aver ottenuto la qualificazione ai Giochi Olimpici di Parigi, puntano a vincere diverse medaglie a Roma.

A Roma 2024 in gara 1629 atleti di 48 Paesi con 9 campioni mondiali e 34 europei

Un totale di 1629 atleti iscritti, in rappresentanza di 48 Paesi europei, di cui 840 uomini 789 donne.

Saranno loro i protagonisti dei Campionati Europei di Atletica Leggera Roma 2024, che inizieranno tra una settimana esatta, il 7 giugno, e proseguiranno per sei giorni consecutivi fino al 12 giugno allo Stadio Olimpico e al Parco del Foro Italico (biglietti e abbonamenti in vendita qui).

In mattinata la European Athletics ha pubblicato le entry list definitive degli Europei. In gara ci saranno 9 campioni del mondo individuali di Budapest 2023 e 34 campioni europei individuali di Monaco di Baviera 2022. 

Confermata la presenza delle principali star del continente. Tra i grandi campioni dell’atletica internazionale che illumineranno la scena a Roma 2024: dallo svedese Armand Duplantis (salto con l’asta) ai norvegesi Jakob Ingebrigtsen (1500/5000 metri) e Karsten Warholm (400 ostacoli), dall’olandese Femke Bol (400 ostacoli) all’ucraina Yaroslava Mahuchikh (salto in alto), insieme agli altri ori mondiali del 2023 Gianmarco Tamberi (salto alto), Miltiadis Tentoglou (salto in lungo, Grecia), Daniel Stahl (lancio del disco, Svezia) e Katarina Johnson-Thompson (Eptathlon). 

Sono 6 gli atleti attualmente in testa alle liste mondiali stagionali: oltre a Duplantis (6,24) e Ingebrigtsen (3:29.74 nei 1500), il lituano neo primatista mondiale del disco Mykolas Alekna (74,35), le britanniche Keely Hodgkinson (1:55.78 negli 800) e Molly Caudery (4,86 nell’asta), il giavellottista tedesco Max Dehning (90,20).

Tra i 1559 iscritti, l’atleta più giovane in gara sarà la rumena Alexandra Stefania Uta, (16 anni,  400 ostacoli) mentre Melina Robert-Michon, discobola francese di 44 anni, guida il gruppo dei veterani.

La squadra azzurra, come annunciato nella giornata di ieri dalla FIDAL, sarà composta da 116 atleti, di cui 63 uomini e 53 donne: un numero complessivo mai così alto per l’Italia nelle precedenti venticinque edizioni della rassegna continentale. Oltre al già citato Tamberi, fanno parte della squadra altri cinque campioni olimpici di Tokyo: Marcell Jacobs (100 e 4×100), Antonella Palmisano (marcia 20 km), Filippo Tortu e Fausto Desalu (iscritti su 200 e 4×100), Lorenzo Patta (4×100).

Nel team italiano anche l’argento mondiale di Budapest del peso (e bronzo indoor) Leonardo Fabbri e gli altri tre vincitori di medaglie dei Mondiali indoor di Glasgow Lorenzo Simonelli (iscritto nei 110hs e nella 4×100), Mattia Furlani(lungo) e Zaynab Dosso (iscritta nei 100 e con la 4×100).

Foro Italico aperto a tutti durante gli Europei di Atletica. C’è la Medal Plaza

Il conto alla rovescia per i Campionati Europei di Atletica Leggera Roma 2024 è quasi terminato, dal 7 al 12 giugno i migliori atleti del continente si sfideranno allo Stadio Olimpico e nel Parco del Foro Italico (biglietti e abbonamenti in vendita qui). Una cornice unica al mondo per un evento all’insegna dell’inclusione, che consentirà agli appassionati di sport e alle famiglie di ammirare da vicino le stelle italiane e internazionali dell’atletica e di incontrarle ogni giorno al Foro Italico.

Gli Europei rappresentano un’occasione irripetibile per immergersi in un’area ricca di storia e di fascino, rimessa a nuovo da Sport e Salute a beneficio dei cittadini, delle famiglie, e dei giovani e che per sua vocazione rimane pubblica e accessibile a tutti.

Durante le sei giornate dell’evento, all’esterno dello Stadio Olimpico, la Piazza della Fontana della Sfera si trasformerà nella ‘Medal Plaza’ di Roma 2024, dove ogni giorno verranno premiati gli atleti vincitori delle medaglie. Le cerimonie di premiazione si terranno due volte al giorno nella Medal Plaza (a partire dalle 18 e dalle 23 circa), mentre le premiazioni della mezza maratonadel 9 giugno si svolgeranno all’interno dello stadio al termine della gara.

La Medal Plaza costituirà il cuore del Fan Village di Roma 2024 e sarà aperta gratuitamente a tutti, a prescindere dal biglietto acquistato per seguire le gare degli Europei dentro lo stadio.

Il 7 giugno, dopo la prima sessione mattutina di qualificazioni in programma a partire dalle 9.35, i Campionati Europei di Atletica Leggera Roma 2024 prenderanno ufficialmente il via alle 18 con la “Opening Ceremony” nella Medal Plaza. Sarà uno spettacolo pieno di energia, tra musica, danza e visual show.

A seguire (ore 18.35) partirà la finale della marcia 20km femminile, in cui la campionessa olimpica Antonella Palmisano cercherà di regalare la prima medaglia degli Europei di Roma alla nazionale azzurra. Tutti gli appassionati potranno godersi gratuitamente e da vicino la sfida delle marciatrici su un percorso inimitabile: le atlete partiranno dal Viale del Foro Italico, poi percorreranno 19 giri attorno alla Piazza della Fontana della Sfera e allo Stadio dei Marmi, prima di concludere la finale dentro l’Olimpico, che resterà accessibile solo ai possessori dei biglietti. Il giorno seguente, nella sessione serale dell’8 giugno, saranno poi gli uomini a confrontarsi sullo stesso percorso nella finale della marcia 20km maschile.

Lo Stadio dei Marmi, riportato al suo antico splendore e dotato di una nuova pista di atletica, si trasformerà nell’area di warm-up utilizzata dagli atleti che lo hanno già definito “lo stadio più bello del mondo”. Durante gli Europei sarà quindi possibile seguire da vicino gli allenamenti dei campioni circondati dalle statue in un contesto senza eguali al mondo.

Anche la Fontana della Sfera, totalmente riqualificata, riprenderà vita e tornerà a funzionare come una vera fontana a tutti gli effetti. Un altro simbolo storico del Foro Italico rigenerato, che diventerà il centro di un villaggio gratuito e aperto a tutti, attivo durante gli Europei dalle 9 del mattino fino a mezzanotte, per90 ore complessive. Un’area da oltre 800 metri quadri di servizi food & beverage, zone di ristoro e commerciali, ma non solo: nel Fan Village verrà allestita un’area di pratica sportiva dedicata, per gli sportivi e i giovani, grazie alla collaborazione tra Sport e Salute, FIDAL e le società sportive. Nel Villaggio ci saranno anche spazi dedicati all’arte e al body painting, all’innovazione, grazie al progetto “Sport e Innovazione Made In Italy” curato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e all’health-care, attraverso la campagna “Sport è Salute” condotta in collaborazione con il Ministero della Salute.

Tra i 50 stand del Fan Village di Roma 2024 anche i punti dedicati al merchandising dell’Official Supplier degli Europei Karhu e alle altre aziende partner dell’evento tra cui UniCredit, Fastweb, Net, Humangest, Le Gruyere e Wurth.

RDS sarà la radio ufficiale degli Europei e con le sue voci ufficiali porterà tutta la sua energia e passione nella Medal Plaza, che verrà animata con tanta musica, giochi e divertimento, creando un’atmosfera festosa e coinvolgente.

Il 12 giugno, durante l’ultima sessione serale di Roma 2024, la cantautrice britannica Grace Davies si esibirà in due momenti diversi sul palco della Medal Plaza con la canzone ufficiale degli Europei, “Illuminate”, accompagnata dai danzatori, e con l’altro suo brano “Roots”, che proietterà tutti verso la successiva edizione dei Campionati Europei di Atletica Leggera a Birmingham nel 2026.

Dieci giorni al via di Roma 2024. Stefano Mei: “Mai così tanti azzurri in gara”

“Non sono mai stati così tanti gli azzurri agli Europei. Nei prossimi giorni comunicheremo ufficialmente la squadra per Roma 2024 ma possiamo già confermare che la nostra Nazionale avrà più di 100 atleti per la prima volta”. Ad annunciarlo è il presidente della FIDAL e della Fondazione EuroRoma 2024 Stefano Meia 10 giorni dal via dei Campionati Europei di Atletica Leggera, in programma allo Stadio Olimpico e al Parco del Foro Italico dal 7 al 12 giugno

Prosegue, intanto, la vendita dei biglietti: fino alle ore 9 di giovedì 30 maggio collegandosi qui sarà possibile acquistare tutti i tagliandi e gli abbonamenti con un prezzo scontato del 40%, mentre i bambini di tutte le scuole di Italia, insieme ai loro accompagnatori, potranno acquistare al prezzo simbolico di 1 euro il biglietto per seguire le sessioni mattutine e serali della giornata inaugurale del 7 giugno.

Stefano Mei è intervenuto al termine dell’allenamento mattutino delle staffette della nazionale italiana di atletica allo Stadio dei Marmi, dove è già cominciato l’allestimento della warm-up area (zona di riscaldamento) per gli Europei e il rifacimento dell’asfalto per il percorso della marcia.

Il numero dei convocati azzurri, che sarà definito ufficialmente a breve, era stato al massimo di 101 atleti nell’edizione precedente, quella di Monaco di Baviera, sceso poi a 98 a causa di tre defezioni prima della partenza. Stavolta si andrà oltre. E se in parte è anche frutto dell’aumento delle specialità nel corso del tempo, è soprattutto merito dell’ampliamento della base che si è concretizzato nell’ultimo triennio per l’atletica azzurra.

“Quelli delle convocazioni sono già numeri importanti, che raccontano bene l’investimento tecnico fatto in queste stagioni – le parole di Mei– Sono sicuro che sarà un Olimpico in festa, spinto dai grandissimi risultati che stanno ottenendo i nostri ragazzi ma anche dai grandi campioni internazionali presenti, da Bol Duplantis, da Ingebrigtsen Warholm e tanti altri. È un lavoro febbrile man mano che si avvicina l’appuntamento, dopodiché ci sarà soltanto da godersi l’evento”.

Tra gli azzurri presenti nell’allenamento, anche il campione olimpico della staffetta 4×100 Filippo Tortu: “Questa è la cornice adatta per regalarsi grosse soddisfazioni – le sue parole – Ai Marmi pochi giorni fa ho fatto una delle peggiori prestazioni della mia vita, ma arrivo agli Europei con tutt’altro spirito, per fare bene nei 200 metri e nella 4×100. La gara di Berruti a Roma 1960 mi ha stregato fin da bambino, e mi ha ispirato per diventare un atleta: non è il momento di cercare paragoni col passato ma soltanto di dare il meglio di noi stessi. È l’occasione giusta per ribadire che siamo un’ottima squadra. Abbiamo bisogno dell’aiuto del pubblico per lasciarci il più bel ricordo possibile di Roma 2024”.

OFFICIAL PARTNERS
BROADCAST PARTNER
Preferred Suppliers
NATIONAL PARTNERS
PREFERRED SUPPLIERS
OFFICIAL SUPPLIERS
MEDIA PARTNERS
TRAVEL RETAIL SUPPLIERS
SUSTAINABILITY PARTNER
TICKETING SUPPLIER
MARKETING SUPPLIER
METAVERSE SUPPLIER
HR SUPPLIER
SUPPLIERS
INSTITUTIONAL PARTNERS
OFFICIAL PARTNERS
BROADCAST PARTNER
NATIONAL PARTNERS
PREFERRED SUPPLIERS
OFFICIAL SUPPLIERS
MEDIA PARTNERS
TRAVEL RETAIL SUPPLIER
SUSTAINABILITY SUPPLIER
TICKETING SUPPLIER
MARKETING SUPPLIER
METAVERSE SUPPLIER
HR SUPPLIER
SUPPLIERS
INSTITUTIONAL PARTNERS

Copyright © 2024. Tutti i diritti riservati.
Privacy PolicyCookie Policy

Copyright © 2023. All rights reserved. Privacy PolicyCookie Policy